Georg Wilhelm Friedrich Hegel, il grande pensatore tedesco, nasce il 27 agosto 1770 a Stoccarda, capitale del ducato del Wuerttemberg, primo di tre figli di Georg Ludwig Hegel e di Maria Magdalena Fromm. Dopo aver compiuto studi regolari, approda, sempre nella sua città natale al Realgymnasium, in un istituto di carattere umanistico-religioso, dove si dimostra uno scolaro modello; prende anche lezioni private di geometria, astronomia e agrimensura da un colonnello d’artiglieria, C.Fr. Duttenhofer.

Nel 1784 muore la madre durante un’epidemia di dissenteria. Nel 1788, ottenuta la maturità, si iscrive all’università di Tubinga per studiarvi teologia, ed è ospite come borsista in un ex monastero di agostiniani, lo Stift, allora collegio teologico in cui ricevevano la loro formazione i futuri ecclesiastici protestanti e gli insegnanti del ducato. Tuttavia, non si dichiara molto soddisfatto dell’insegnamento accademico, specie per via dell’atmosfera ufficiale dello Stift, dove si respira aria ortodossa luterana. Comincia una serie di infrazioni alla disciplina (assenze alle lezioni e alle preghiere, trascuratezza nella divisa) che gli fruttano molte punizioni e che nel 1791, per un ritardo nel rientro da un permesso, culmineranno nella prigione d’isolamento.

Titoli in catalogo:

Vita di Gesù (2017)