Lovecraft, Howard Phillips. – Scrittore statunitense (Providence, Rhode Island, 1890 – ivi 1937). Ebbe un’infanzia difficile, segnata dalla morte in manicomio del padre (1898) e dall’atteggiamento iperprotettivo della madre;a soli dieci anni manifestò i primi sintomi di quegli esaurimenti nervosi che non l’avrebbero più abbandonato. Di modesti mezzi economici, si guadagnò da vivere lavorando come revisore di testi altrui. Maestro riconosciuto della letteratura del soprannaturale (preso a modello, tra gli altri, da S. King), L. ha rivoluzionato la narrativa onirica, fantastica e dell’orrore ponendo al centro della propria opera un cosmo indifferente e indecifrabile. Nei racconti del Ciclo di Cthulhu (tra cui il più importante è The call of Cthulhu, 1926) ha dato vita a una compiuta mitologia letteraria, popolata da creature sovraumane che governano il cosmo. Tra le altre opere (tutte tradotte in italiano), le più note sono il racconto The Dunwich horror (1929) e il romanzo At the mountains of madness (1936).

Titoli in catalogo:

Alle montagne della follia (2011)

Il caso di Charles Dexter Ward (2015)

L’ombra venuta dal tempo (2017)