Dopo il successo di Nero Imperfetto, Ferdinando Pastori ci propone un nuovo, inquietante noir, in cui Fabio Paleari torna a rivestire i panni di un investigatore privato senza licenza.

Un mondo di personaggi alienati, di cui l’autore ci dona un’analisi profonda, cinica e incredibilmente realistica, tratteggiando uno spaccato della società attuale e del malessere di coloro che sopravvivono ai suoi margini.

Un noir amaro e sorprendente che tiene con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.